DISTINTA BASE NEUTRA

La Distinta Base Neutra di Trend TNG e' molto sofisticata. Si divide in due parti: una, relativa ai materiali impiegati per produrre i componenti e il prodotto finito, l’altra relativa ai cicli di lavoro necessari per la produzione.



Introduzione

Il modulo Distinta Base di Trend TNG è completo e molto sofisticato. La distinta base neutra, si divide in due parti: una, relativa ai materiali impiegati per produrre i componenti e, infine, il prodotto finito, l’altra relativa ai cicli di lavoro necessari per la produzione. La Distinta Base è il fondamento di moduli come MRP I e MRP II e lo schedulatore, ma anche delle procedure di carico e scarico nelle aziende che producono.

Distinta Base Neutra

Una delle caratteristiche della distinta base di Trend TNG è la sua neutralità rispetto alle varianti che possono assumere i suoi componenti. È importante per la gestione dei prodotti finiti per i quali è possibile variare una o più tra le caratteristiche dei propri elementi (colore, lavorazione, tipologia di materia prima, tipologia di accessorio, …). E' possibile, infatti, creare una distinta materiali in cui, per questi stessi componenti, le proprietà non sono specificate. Questo significa che non è necessario creare un numero enne di distinte base in funzione delle possibili combinazioni tra le proprietà dei suoi componenti, ma una unica distinta, neutra, associata ad un criterio di configurazione delle sue varianti
Se ipotizziamo, ad esempio, la distinta base di una porta che potrebbe essere prodotta in dieci colori, adottare dieci tipologie di maniglia, che può essere costruita con apertura a destra e a sinistra, sono possibili 10 x 10 x 2 = 200 combinazioni diverse. Se la stessa porta avesse anche un componente in vetro in 10 varianti di colore le combinazioni salirebbero esponenzialmente a 2000. La distinta base neutra, quindi, consente di gestire le combinazioni di varianti senza causare la proliferazione dei codici anagrafici. Perciò, in caso di ampliamento delle varianti (aumento del numero dei colori, delle tipologie di maniglia, …), non è necessario creare nuove distinte, ma solo estendere la lista delle varianti. La manutenzione delle distinte, in questo modo, è relativamente poco impegnativa, e saranno più pratiche le procedure di ricerca dei codici negli archivi.

Distinta Base: Materiali

La distinta base è composta di due parti: una relativa ai materiali impiegati per produrre i componenti e, infine, il prodotto finito; l’altra relativa ai cicli di lavoro necessari per la produzione. La prima elenca, disponendoli su vari livelli (possono essere un numero enne), i semilavorati che compongono il prodotto finito e che a loro volta contengono i materiali (o semilavorati ulteriori) con i quali sono costruiti. Su questo elenco si poggia il carico e scarico dei materiali e dei semilavorati durante le fasi di produzione, il modulo MRP I per l’approvvigionamento dei magazzini, l’MRP II per la programmazione della produzione, le procedure per la formulazione del prezzo di vendita. Una delle funzioni interessanti è la possibilità che i livelli possano essere configurati per mezzo di varianti di distinta e, in base alla variante scelta, possono subentrare gli uni agli altri durante il funzionamento delle procedure suddette. Un esempio potrebbe essere la distinta base di un motore e la variante di distinta Diesel o Benzina: la scelta dell’una rispetto all’altra consente ai moduli citati di seguire un “ramo” della distinta completamente diverso da’’altro.

Distinta Base: Cicli di Lavoro

La distinta base è composta di due parti: una relativa ai materiali impiegati per produrre i componenti e, infine, il prodotto finito; l’altra relativa ai cicli di lavoro necessari per la produzione. La seconda elenca, per il prodotto finito e ognuno dei semilavorati che lo compongono, la sequenza delle lavorazioni necessarie per quel componente. Il ciclo di lavoro indica la sequenza delle fasi di lavorazione e dei centri di lavoro necessari alla trasformazione di uno o più materiali (assemblaggi). Per ogni fase è indicata la quantità di tempo necessaria alla lavorazione (solitamente espressa in minuti) di un’unità di componente e la quantità di tempo dovuta alla preparazione del centro di lavoro (tempo di attrezzaggio). La somma di questi quantitativi, rapportati al costo orario del centro di lavoro, determina il costo della lavorazione di quel componente stesso. La stessa somma dei tempi delle fasi di lavoro è alla base dei calcoli dello Schedulatore che ottimizza la sequenza delle lavorazioni per ogni centro di lavoro.

Generatore di Distinta Base

La procedura Generatore di Distinta Base consente di stilare velocemente una distinta base a livelli, comprensiva dei cicli di lavoro, evitando all’operatore di dover creare la scheda anagrafica dei livelli intermedi, ossia i componenti. In pratica, indicando alla procedura di quali materie prime sono composti i semilavorati e dopo avere specificato i relativi cicli di lavoro, questa utility crea le anagrafiche dei semilavorati e le raggruppa, in distinta base, secondo le logiche di produzione. Questa funzione è utilizzata soprattutto nell’ambito della produzione su commessa, dove è necessario creare velocemente la distinta base per redigere preventivi o per indicare preventivamente le date di consegna degli ordinativi.
Queste possibilità sono ben evidenziate nella stampa della distinta base valorizzata a livelli.

Piattaforma di Importazione Distinta Base da Software CAD

La creazione della distinta di base può anche avvenire in modo del tutto automatico qualora si possa importare la stessa dai software di progettazione: i configuratori tridimensionali. In questi casi, l’integrazione tra il sistema di progettazione e Trend TNG permette di azzerare i tempi di creazione della distinta di base. Questa utility mette a disposizione del configuratore l’archivio delle materie prime, dei semilavorati e quello dei centri di lavoro, in modo che i tecnici possano indicarli in fase di progettazione. Terminato il progetto, il file di esportazione del configuratore viene processato dalla funzione d’importazione di Trend TNG e avviene la creazione della distinta base. La riduzione a zero dei tempi di creazione della distinta e delle possibilità di errore sono i maggiori pregi di questa funzione



Indice Contenuti
PRODOTTI
  • Magazzino
  • Produzione
  • Amministrazione
  • Commerciale Acquisti
  • Commerciale Vendite
  • Controllo


I nostri Video

Guarda tutti i video